ENDURANCE, di Scott Kelly

Arriva sempre quel momento della vita in cui ti imbatti in un libro unico, meraviglioso, vivo; a me è successo di recente con ENDURANCE, di Scott Kelly.

Copertina italiana del libro

Chi è Scott Kelly, è impossibile da riassumere in poche parole, quindi vi rimando alla sua pagina wiki a questo link. Una cosa va però detta: Scott Kelly è uno dei due astronauti che ha svolto la missione di lunga durata di un anno nello spazio (l’altro astronauta addestrato per la stessa missione è il russo Mikhail Kornienko).

Endurance non è però solo un libro dedicato a questa missione: One Year In Space….Endurance è il libro di una vita, traboccante di emozioni (a volte positive, a volte negative); è un libro dedicato ai successi, ma anche ai fallimenti.

Logo commemorativo della missione – Credits: NASA

Con le sue 465 pagine, ti porta letteralmente altrove; ti porta in luoghi che la maggior parte di noi non vedrà mai: lo spazio, la Stazione Spaziale, lo Space Shuttle. Ma questi sono i traguardi, le mete, gli obbiettivi; ENDURANCE, di Scott Kelly ci parla della strada che bisogna percorrere per raggiungere queste mete. Ed è forse questa la cosa che mi ha stupido di più… Spesso si è portati a pensare che solo i superuomini e le superdonne possono diventare astronauti; in questo libro Scott Kelly mostra anche le sue fragilità e quanto possa la tenacia essere l’elemento che fa la differenza fra un traguardo raggiunto e uno perduto!

Il libro è alternato fra i racconti del passato e i giorni (a volte interminabili) della missione di lunga durata sulla ISS che sono il presente. La scorrevolezza del racconto è il risultato di una perfetta alchimia fra aneddoti e riflessioni. Eventi intensi, come eventi ironici si alternano a riflessioni uniche, che solo l’incredibile vista della nostra Terra dalla cupola della ISS o dai finestrini degli Space Shuttle, possono dare.

Per chi ama lo spazio e l’astronautica è sicuramente un libro capace di portarti oltre con la mente e con il cuore. La vita nella Stazione Spaziale, la vita negli Space Shuttle, le emozioni e la fatica di una passeggiata spaziale in questo libro si amalgamano alla fatica di raggiungere una laurea…di diventare pilota collaudatore….e poi di essere ammesso come astronauta….e poi la decisione di avere una famiglia!!! Ogni traguardo lassù come qua giù, costa fatica e la domanda fra le righe che Scott Kelly si fa e ci fa sembra essere: QUANTO SI E’ DISPOSTI A RISCHIARE PER RAGGIUNGERE I PROPRI OBBIETTIVI? FINO A CHE PUNTO CI SI VUOLE SPINGERE PER ARRIVARE ALLA PROPRIA META?

ENDURANCE, di Scott Kelly è la vita di un pioniere dei giorni nostri, già consegnato alla storia, ma non ancora pago della conoscenza e della scoperta. Lui che da ragazzino non amava la scuola, si annoiava a morte, ma a 18 anni un libro trovato su uno scaffale fa invertire il corso della sua vita di 180 gradi. Quel libro (LA STOFFA GIUSTA  di Tom Wolfe) è ciò che ha messo Kelly sulla strada “giusta”. Un altro libro fa poi capolino fra le righe, un libro che si è portato anche nello spazio (perchè fra pionieri dell’ignoto ci si aiuta anche quando non è la stessa storia, ma le emozioni coincidono) ed è ENDURANCE di Alfred Lansing (che narra la storia dell’esploratore Sir Ernest Shackleton al Polo Sud nel 1914).

ENDURANCE, di Scott Kelly è anche un racconto sui rapporti umani, fra le persone: rapporti professionali, genitoriali, affettivi, fraterni. E’ bellissimo leggere aneddoti e situazioni; leggere della convivenza sulla ISS: uno spazio ristretto come un campo da calcio, con diverse persone ognuna con il suo carattere, le sue fissazioni, le proprie manie; passando mesi a cooperare per mandare avanti la Stazione Spaziale. Ed è l’unica cosa che si deve fare, non si può fare altrimenti, anche quando si è gomito a gomito con colleghi e colleghe con il quale è difficile entrare in sintonia. Cooperare può fare la differenza fra vivere o morire. Sempre!!

Molti degli eventi narrati si possono trovare nei video della rete: dalle partenze e gli atterraggi con gli Shuttle nelle missioni STS 103 (Kelly pilota) e STS 118 (Kelly comandante); alle situazioni di vita “quotidiana” sulla ISS nella missione di lunga durata. Fra questi, mi sono divertita a rivedere il “gorilla” nello spazio! Scott travestito da primate, che rincorre il collega Tim Peake….

ENDURANCE, di Scott Kelly è un libro corredato anche di foto a colori che sottolineano i momenti più salienti della sua vita. Quelli che hanno rappresentato il culmine emozionale di una situazione.  Per quanto riguarda l’edizione italiana, devo dire che la traduzione è ottima.

E’ sicuramente un libro consigliatissimo, a chiunque voglia avvicinarsi a questo mondo o soffra già (come me) di una innata curiosità per tutto ciò che è spazio. In questa mia presentazione non ho voluto anticipare nulla su aneddoti o situazioni, se non il video del gorilla; non me ne vogliate, è che non posso farlo! Ogni riga è qualcosa di speciale e mi troverei incastrata in quel gioco che se metto quella cosa allora devo richiamare anche quell’altra e no….non ne uscirei viva!!

Per chi volesse un supporto visivo al libro, consiglio questa serie di video che formano un meraviglioso documentario dedicato alla missione One Year In Space fatto dal Time. Metto l’episodio 1, da li potete agganciarvi a tutti gli altri e gustarvi la storia intera.

Di una cosa sono certa, ENDURANCE è un libro bello perchè vero e vivo; uno di quei testi dove all’inizio, a scrivere, è l’autore (Scott Kelly), ma quando finisci di leggere il libro, ti rendi conto di aver letto le parole di un amico. 1000 volte grazie comandante Scott Kelly per aver scritto questo libro (anche se 1000 volte so che non sono sufficienti)!!! Sono certa che questo sarà la sua STOFFA GIUSTA per molti altri giovani ragazzi e ragazze che vorranno avvicinarsi allo spazio.

Dal Cosmo è tutto….CIELI SERENI!