Tag: Giove

GLI SBUFFI DELLA VIA LATTEA

Da tempo si sa che nel centro della nostra galassia si trova un buco nero che ne condiziona la rotazione e determina emissioni legate al fagocitarsi della materia circostante, ma si sa anche che non è particolarmente attivo e quindi la presenza di emissioni di alta energia trovavano una difficile spiegazione. Ora, grazie a uno studio condotto con il radio telescopio di 64 m di Parkes in Australia, si è potuto mappare le forti emissioni che dal centro della galassia si elevano perpendicolarmente al piano galattico per ben 50.000 anni luce (la metà del diametro della Via Lattea).
GLI SBUFFI DELLA VIA LATTEA

E SE GIOVE PERDESSE IL "CORE"?

Giove è il pianeta più grande del nostro Sistema Solare. E’ di fatto un gigante gassoso, ma il suo gas più interno è sottoposto a pressioni così forti, da comportarsi come un liquido. Più ci si avvicina al “core” del pianeta, più questa pressione aumenta, fino ad arrivare a 40 milioni di atmosfere terrestri e […]

EUROPA: QUELLA LUNA DI GIOVE CHE…..

Dopo la notizia dell’evidenti tracce di un oceano salato su Encelado (una delle lune di Saturno), è la volta di uno dei 4 satelliti galileiani (o medicei) del nostro gigante gassoso Giove. A quasi dieci anni dalla sua scomparsa, la sonda Galileo (fatta precipitare su Giove il 21 settembre 2003), continua a permettere ai ricercatori […]

L'ARMA SEGRETA DELLA VIA LATTEA

La nostra galassia, la Via Lattea, non è affatto quella cosa statica e caramellosa che già gli antichi ci descrivevano! Nella sua età giovanile, essa ha infatti sistematicamente attirato e smembrato (letteralmente) altre galassie più piccole che si sono disgraziatamente avvicinate a lei! Ora, pare che da un recente studio, emerga come la radiazione ultravioletta […]

PROVE DI UN FLUIDO CHE SCORRE SU MARTE: E’ ACQUA? – PARTITA LA SONDA JUNO ALLA VOLTA DI GIOVE

Marte è sempre stato oggetto di grande interesse per l’umanità, dato che la sua relativa vicinanza e la sua possibilità di essere visitato spesso da sonde/rover, lo rendono una “preda” molto appetibile.  Agli inizi della sua osservazione Marte appariva, nell’immaginazione di chi lo guardava (soprattutto da terra), come un pianeta arido. Ma ogni volta che […]

Questo sito utilizza cookies di terze parti per il funzionamento del sito, per la pubblicità e per l'inclusione video. Se continui a navigare o se clicchi su Accetto, accetti l'uso di tali cookies. Se vuoi saperne di più e/o negare il consenso clicca su Maggiori informazioni. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi